venerdì 31 agosto 2018

GENETICA
In casa mia siamo stati approcciati dalla gente più strana e bizzarra….una domenica pomeriggio andammo sul monte Serra con i miei a fare un giro, io ed i miei fratelli eravamo bambini, ad un tratto il babbo fu avvicinato da un tipo strano che gli chiese, con aria tanto innocente che lasciò  i miei basiti, se avesse visto passare un UFO.  Il mio babbo rimase li, fermo, come un ebete a pensare quale risposta sarebbe stato giusto dare…. Dopo un po', partorì un no misto tra dispiacere per aver infranto il sogno di un ebete, e stupore per non averlo preso a pedate nel sedere. Ecco, a me accadono le stesse cose. Per halloween,  che detesto  fra l'altro …..  giravo per un paese vicino a casa mia  con mia figlia vestita da strega, ma più che strega era un misto tra fata di Pinocchio, maga Mago' e una vedova di Alberobello. Stufa del cappello, del mantello e del secchio con le caramelle, mi appioppa tutto a me e, per evitare di cadere dentro un tombino tanto ero carica, mi metto il mantello, il cappello e mangio una caramella in attesa che la mia aspirate strega uscisse da un racconto di paura. Mi avvicina una ragazza e mi dice “che vita vero?” dico “già …” lei ribatte “a che categoria appartiene?” la guardo e nello stesso tempo mi dico -eccoci…ci siamo…- “in che senso signora?” “è  una strega, una fata dei boschi, un folletto dei prati……e giù minchiate simili…” non sapevo se dirle che ero della narcotici o della psichiatria…. Venga signora, venga… ho la macchina con le lucine  blu…venga. Mi ha salvato Sofia dal fare Casamicciola, mi ha preso per mano e mi ha trascinato in un altro girone dantesco. Ragazzi, torniamo a festeggiare il carnevale….sarà meglio? Queste feste strane danno al cervello

Nessun commento:

Posta un commento